La S.T.I.S. – S.r.l. fornisce aiuto alle aziende contro i dipendenti infedeli. In particolar modo, sono tanti i casi che ci vengono presentati riguardanti soggetti che usufruiscono dei permessi previsti dalla legge 104/1992 in modo improprio. Infatti spesso accertiamo che questi permessi non vengono utilizzati assistere il parente disabile, ma per svolgere tutt’altre attività personali: tale comportamento può portare, in casi estremi, al licenziamento del dipendente per giusta causa.

Oggi la legge tutela le aziende che subiscono questi danni consentendo il ricorso ad agenzie investigative per avere tale tipo di informazioni. La Corte di Cassazione si è espressa più volte a riguardo in varie sentenze (8784/2015, 4106/2016, 54712/2016) nelle quali ha dichiarato che la condotta di chi sfrutta anche una sola oradei “permessi legge 104” senza assistere il parente ha, in sé, un disvalore sociale da condannare. In questo modo, in pratica, si scarica il costo del proprio lavoro sulla collettività e anche se alcune ore del permesso vengono utilizzate per assistere il parente, la parte residua è stata comunque impiegata per scopi diversi da quelli previsti dalla norma.

In questi casi, dunque, è legittimo il licenziamento disciplinare del lavoratore che non adempie alle finalità assistenziali contemplate dalla legge.

La nostra agenzia si impegna a raccogliere elementi probatori e documentazioni utili tali da essere prodotti in un ipotetico procedimento. Il nostro operato viene svolto nel rispetto delle norme che regolamentano la materia e nella più totale conformità alla normativa sulla Privacy. Tale attività di investigazione è eseguita da investigatori privati, autorizzati e specializzati, che resteranno a disposizione per eventuali testimonianze giurate innanzi al Tribunale competente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0823 197 02 09
× Vorrei una Info